Cerca:

Alfabetomorso Project

Linguaggi sociali e Arte contemporanea

Personale dell’Artista CHARLES JEAN PAUL

MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA: Smettila di camminarmi addosso
Personale dell’artista CHARLES JEAN PAUL
INAUGURAZIONE: Sabato 26 febbraio ore 17,30 > 30 Aprile 2011
LUOGO: EnPleinAir - Stradale Baudenasca, 118 - Pinerolo (TO)
ORARIO : sabato e festivi 15,30 > 18,30
Altri giorni su appuntamento
Catalogo in mostra

Organizzazione Elena Privitera, presentazione di Marco Filippa,
letture di Sergio Gabriele

La ricerca spasmodica dell’uomo verso il suo simile, inteso come coadiutore nella risposta mancata, è ormai ridotta ai minimi termini, troppi i segnali convergenti e divergenti, troppe le idiosincrasie personali che travalicano, subissano l’altrui istanza, in una rincorsa al miraggio che sia, soprattutto, soltanto miraggio. E’ la moderna iconografia dell’indistinto, che fa chiudere l’universo espressivo dell’individuo nella ridondanza degli stili, moltiplicazione degli emotional rescue per una emergenza sempre più ardua anche nel solo riconoscerla.

Charles Jean Paul agita ancora animosamente la lanterna di Diogene per cercare in ogni sua virgola espressiva il segno di quell’uomo confuso più che scomparso. Le sue figure antropomorfe, ma che è dire il suo astratto contemporaneo, implodono per la varietà dei richiami interni, sortite verso l’estrema ricomposizione dell’umana aspirazione a comprendere ed essere compresi. Le forme si accavallano nel disperato tentativo di evidenziare le stratificazioni, che come cerchi concentrici di un albero o curve di isoconcrezione nelle rocce, vorrebbero testimoniare un percorso, una scelta, una direzione anche e soprattutto quando questa è restata miseramente disattesa.

…………………..

Man’s spasmodic search for a fellow creature, a coadjutor in ungiven answers, is now reduced to a minimum: too many converging and diverging signals, too many personal idiosyncrasies trespass…ing and overwhelming others people’s demand, while we keep chasing a mirage that we expect to be above all just a mirage. It is the modern iconography of the indistinct that lets the expressive universe of individuals close in a redundancy of styles, multiplying the emotional rescues in the name of an emergency which is becoming harder and harder to recognize.

Charles Jean Paul is still shaking with courage Diogenes’ lantern in order to search in every single expressive part of it the sign of that more than extinguished, confused Man. His anthropomorphic figures, and by saying this we say his contemporary abstract style, are imploding with a variety of inner cross-references, gone out towards the extreme recomposition of the human aim to understand and being understood. The forms overlap in a desperate effort to point out stratifications, which, like the concentric circles of a tree or the isoconcretions of rocks, are meant to testify a route, a choice, a direction even and above all when it has been miserably disregarded.
(trad. Paolo Avigo)

Sergio Gabriele

Charles Jean Paul di nazionalità Francese vive e lavora a Pinasca (To)

www.epa.it

www.epa.it/artisti/charlesjp/index.html

www.enpleinair.it/articoli/charles-jean-paul-dietrologia-dei-segnali-abrasi/

www.enpleinair.it/articoli/charles-jean-paul-hidden-meanings-of-scratched-signals/

www.enpleinair.it/articoli/jpc-una-fuga-impossibile/

www.enpleinair.it/articoli/jpc-an-impossible-esc/

…………………………..

Video: “JPC - Una fuga impossibile” di Sergio Gabriele - Produzioni EnPleinAir

…………………………..

02-Feb-11 Eventi Commenti (0)

Bad Behavior has blocked 1781 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail